/

La montagna fa parte di me

“La montagna fa parte di me”. Inizia da qui l’intervista pubblicata sul mensile del CAI Montagne 360° in cui Luigi Ciotti racconta, da ‘montanaro’ del Cadore, il suo rapporto con la montagna. Un modo di essere che nel suo impegno quotidiano si traduce in tre forme:

«La determinazione, perché l’impegno sociale è una strada in salita, impervia, tale da scoraggiare a volte il più tenace dei camminatori. L’attenzioneperché è un sentiero imprevedibile, a volte poco o per nulla segnato, che comporta correzioni di rotta e cambiamenti di ritmo. Infine, il silenzio, perché incontrare e accogliere le persone vuol dire innanzitutto ascoltarle, fare spazio dentro di sé ai loro vissuti, alle loro emozioni, ai loro dubbi e ai loro tormenti. E non c’è posto che insegni il silenzio meglio della montagna»

Qui l’intervista completa (montagne del cuore valsusine incluse)

 

Iscriviti alla nostra newsletter: